L'Incontro.


Giorni fa ho ricevuto la mail di una persona che, 
qualche anno fa, ha acquistato da me un acquerello.
Mi raccontava, con bellissime parole, 
i pensieri che affiorano nella sua mente
quando osserva il dipinto.
Gli ho chiesto se potevo condividere ciò che mi ha scritto...



"...Sarà che ognuno di noi, probabilmente, è alla ricerca di qualcosa. C'è chi insegue un sogno, una passione, chi coltiva un'ambizione materiale, chi cerca esperienze ad alto tasso di adrenalina. Vi sono quelli pervasi da un'irrefrenabile bisogno di viaggiare, altri si protendono per cogliere la luce di un ultimo, ennesimo, tramonto, ed ancora quelli che bramano l'ultima vetta ancora non violata. Forse molti, semplicemente, sentono il bisogno di dare un senso alla loro esistenza. Probabilmente tutti spingono avanti la loro vita aspettando il momento magico, l'attimo che vale una vita, l'incontro! Che si tratti di un luogo, di una persona, di un oggetto poca importanza ha. Il futuro prima o poi regalerà un dono senza spazio e senza tempo. Il cuore cesserà di battere, i polmoni di espandersi perché non ne avremo più bisogno, la gola resterà serrata in uno spasmo ma non sarà doloroso. Se fosse lecito esprimere simbolicamente il "contatto" con il diverso, con il nuovo, io sceglierei queste due volpi astrali. Ecco cosa immagino quando guardo il tuo dipinto e riesco, per la verità così raramente, a lasciare libera la mia immaginazione troppo spesso prigioniera."


- Carlo -


Voglio ringraziarlo ancora per il suo feedback, 

che è tra i più belli che ho mai ricevuto!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...